CANON EOS 600D CONTRO EOS 60D











Dopo la relativamente recente entrata in scena della EOS 60D Canon rinnova la gamma delle Rebel con il modello 600D di prossima uscita.
Ritengo personalmente che Canon sia stata notevolmente spiazzata dal successo commerciale della 7D che, secondo le previsioni iniziali, doveva probabilmente introdursi in una fascia di mercato professionale (come sempre fin'ora avevano fatto le fotocamere EOS XD a singola cifra per intenderci) e doveva essere il massimo per il fotografo naturalista e sportivo grazie alle sue caratterische principali: da un lato il sensore in formato APS-C da 18mp che consentiva di avvantaggiarsi del fattore di moltiplicazione 1,6X, in grado di far fruttare un obbiettivo da 400mm  come un 640mm con i vantaggi in termini economici che tutti possiamo immaginarci, e dall'altro l'adozione del Dual processor DIGIC IV che consente raffiche da 8 fotogrammi al secondi in formato RAW  sempre a 18mp con sequenze fino a 128 immagini consecutive in jpg.
Proprio l'adozione del formato APS-C però a fatto si che il prezzo, attestatosi presto intorno ai 1600/1700 euro lasciasse ingolosire anche gli amatori più evoluti... E questo fatto ha decretato lo sbilanciamento di tutto un segmento di mercato ora in subbuglio in casa Canon, poichè sono stati in molti a decidere di fare il sacrificio di circa 500 euro in più e lasciare sugli scaffali la 50D per un passaggio ad una semi-ammiraglia.
Citavamo l'uscita della 60D e del frastuono che ha fatto, ed è stata proprio lei a dare il definitivo colpo di grazia ai già citati segmenti. Mi spiego: un tempo XXXXD significava, passatemi il termine, macchina da abbinare alla vendita dei detersivi, XXXD significava macchina di classe consumer, XXD prosumer e infine XD professionale. La 60D ha cambiato le carte in tavola: proponendo un corpo non più in lega di magnesio ma in plastica, fino ad allora dedicato alle classi inferiori, ha eliminato alcune delle peculiarità prettamente professionali della 50D come la regolazione fine dell' autofocus che consentiva di ovviare a problemi di back e front focus, e rallentandola da 6,3 a 5,3 (conseguennza questa del maggior numero di pixel del sensore va detto) mutuando invece caratteristiche di alto livello dalla sorella maggiore come il sensore da 18mp e il sistema esposimetrico iFCL a 63 zone introdotto dalla 7D stessa, e la registrazione di filmati in Full-HD (che ancora mi chiedo chi possa ricercare in una fotocamera...mha) Insomma un bel miscuglio.
Ora se ne esce con questa 600D che rimescola, se possibile, ulteriormente le carte in tavola, andando a rendere ancora più risicate le differenze con la "rivale" (ed il termine mi pare adatto) 60D.
Le caratteristiche tecniche dei due modelli, messe a confronto, confonderebbero chiunque al momento dell'acquisto, ve le elenco di seguito per maggior chiarezza:

Canon EOS 600D Canon EOS 60D
GENERALI
Costruttore
Canon Canon
Prezzo N.D. 1.150,00 €
Data annuncio Febbraio 2011Agosto 2010
SENSORE

Tipo CMOD CMOD
Dimensione APS-C 22.3x14.9mm APS-C 22.3x14.9mm
Mega Pixels 17,9 17,9
MAX ISO 6.400 6.400
MAX ISO Boost 12.800 12.800
Fattore Crop 1,6X 1,6X
Sensore avanzate

Risoluzione Nativa 5184 x 3456 5184 x 3456
Dimensione Pixel 18.5 µm² 18.5 µm²
DISPLAY

Tipo LCD LCD
Dimensione 3,0" 3,0"
Risoluzione 1.040K 1.040K
Touchscreen NO NO
Snodabile SI SI
OBBIETTIVI

Disponibilità 162 162
Baionetta EF EF
CORPO MACCHINA

Dimensione 133x99x79 mm 145x106x79 mm
Peso 570g 755g
Live View SI SI
Tropicalizzazione NO NO
MIRINO

Tipo Pentamirror Pentaprisma
Ingrandimento 0,53X 0,59X
Copertura 95% 96%
AVANZATE

Stabilizzazione Immagine NO NO
Supporto RAW SI SI
GPS NO NO
Raffica 3,7 fps 5,3 fps
MEMORIA

Tipo SDXC
SDHC
SD
SDXC
SDHC
SD
Nr.Slot 1 1
OTTURATORE

Max 1/4000 sec 1/8000 sec
Min 30 sec + bulb 30 sec + bulb
FLASH

PopUp SI NG 13 SI NG 13
Connessione EXT SI SI


Come penso possiate desumere voi stessi, se si escludono velocità di raffica, di otturatore e l'adozione di un più economico pentamirror per la 600D al posto del pentaprisma della 60D le differenze sono davvero risicate, e sfido qualunque commesso di qualunque negozio a far propendere l' amatore indeciso verso la più costosa 60D.
In conclusione forse Canon ha le idee un po confuse e in un mercato in continua evoluzione non sa più come far fronte alle richieste strutturandole correttamente per aree come faceva un tempo. dall'altro lato è sì vero che il fotoamatore diventa sempre più evoluto ed esigente, ma allora ha un senso proporre una così vasta gamma di modelli piuttosto che eliminarne una (vedi XXXXD) del tutto?

12 commenta:

Posta un commento

Lascia liberamente un commento.

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More